GUADAGNO & RISPARMIO

News e Aggiornamenti dal Web

Autorisponditore, questo sconosciuto…

 
 

Chiunque naviga in internet, prima o poi, ha utilizzato un ‘autorisponditore’.

 

Il nome è pure simpatico…

Io, la prima volta che l’ho sentito nominare, credevo fosse la versione informatica di una segreteria telefonica! 🙂

 

Ora ti starai chiedendo:

“ma quando mai io ho usato un autorisponditore navigando?”

 

Semplice: tutte le volte che ti sei registrato in internet, cioè quando hai compilato un modulo (form) con i tuoi dati (nome, cognome, email, etc) per ricevere poi nella tua casella email delle informazioni.

 

Adesso che hai capito cos’è un autorisponditore, sicuramente ti domanderai:

“ma a cosa serve? e a chi è utile?”

Bene… di seguito puoi leggere una breve introduzione per chiarirne i principali aspetti.

 

La maggior parte di chi ha un business online purtroppo, ancora oggi, ignora l’esistenza o, peggio ancora, snobba questo strumento che invece dovrebbe essere una priorità per avere maggiore successo!

Statisticamente solo 3 utenti su 100 ritornano su un sito web dopo averlo visitato. La maggior parte navigano distratti e una volta usciti non hanno un modo per continuare a rimanere in contatto con chi sta promuovendo il tutto.

L’autorisponditore serve appunto per non perdere a vuoto quel 97% di contatti che entrano nel nostro sito!

 

Ci sono due tipi di Autorisponditore:

Base: generalmente forniti dai servizi Domini e Hosting, che consentono di inviare una risposta automatica a chi ci invia una email.

Professionali: detti anche con Follow-up.

 

Per quanto si chiamino allo stesso modo e in prima analisi sembrino uguali, di fatto, hanno una differenza enorme e non sono nemmeno paragonabili!

Senza entrare nel tecnico, essenzialmente le differenze principali sono queste:

 

Attivando un Autorisponditore Base si ha come risposta un solo messaggio compilato precedentemente: punto!

L’Autorisponditore risponde a tutte le richieste che arrivano con il solito messaggio, uguale per tutte le richieste, e la stessa risposta arriverà tutte le volte che qualcuno ci riscrive, per qualsiasi altro motivo.

 

Un Autorisponditore Professionale invece può essere programmato per spedire non un singolo messaggio di posta elettronica, bensì una sequenza (detta Follow-up): in pratica chi si iscrive riceverà immediatamente una risposta (esattamente come con l’Autorisponditore Base), ma in più riceverà una serie di altri messaggi (newsletter scritte da te in anticipo ed in modo consequenziale) che saranno inviati automaticamente a scadenze prefissate (decise da te, sempre in anticipo).

 

Ma perché un Autorisponditore è grandioso?

Per il semplice fatto che se stiamo pubblicizzando un qualsiasi business, prodotto o servizio sul Web, chiunque risponda alla nostra inserzione, compilando un semplice modulo (inserendo alcuni dati personali, come nome ed email), potrà ricevere immediatamente una nostra risposta in modo automatico, e, se lo vogliamo, una serie di informazioni addizionali che saranno inviate al cliente potenziale nei prossimi giorni o settimane… senza nemmeno dover accendere il nostro computer!

 

E questo genera una serie di vantaggi assoluti!

Ci libera dall’impegno (a volte noioso) di rispondere manualmente ad una qualsiasi richiesta di informazione generica sul nostro business.

Fa risparmiare tempo prezioso che possiamo impiegare in altre attività più produttive o semplicemente più piacevoli.

Riduce i tempi di attesa della nostra risposta per il nostro interlocutore: infatti se qualcuno richiede informazione sulla nostra offerta/sul nostro business, riceverà automaticamente una risposta esauriente entro pochi minuti.

Mantiene vivo l’interesse del nostro interlocutore verso il nostro business: chi all’inizio aveva chiaramente dimostrato di essere attratto dalla nostra proposta, costretto a tempi di attesa lunghi per ricevere una risposta, lascia correre tutto (e magari acquista lo stesso prodotto da qualcun altro), mentre chi riceve subito le informazioni richieste sarà decisamente più soddisfatto (ci sono anche autorevoli statistiche che lo dimostrano) di chi ha dovuto aspettare due o tre giorni prima di aver ricevuto una risposta scritta da noi manualmente.

La possibilità di inviare ulteriori informazioni in modo automatico e a scadenze prefissate (ad esempio, una email ogni 7 giorni) allo stesso interlocutore, farà in modo di restare “in contatto” con lui e di farlo sentire “seguito”, potendo poi più facilmente ricontattarlo successivamente per fargli nuove proposte informative e/o commerciali.

Ci evita di fare spam (e quindi di rimanere nella piena legalità), poiché il nostro interlocutore si è iscritto spontaneamente e volutamente alla nostra mailing list, accettando quindi di ricevere le nostre comunicazioni/proposte.

 

Con un Autorisponditore Professionale possiamo anche chiamare il nostro interlocutore per nome tutte le volte che gli scriviamo!

 

Proprio così: sarà sufficiente inserire uno speciale codice (azione non tecnica e semplicissima da eseguire) e quando gli invieremo una email, il nostro interlocutore la riceverà con il proprio nome, con un effetto assolutamente importante dal lato psicologico!

 

Ed oltre al nome, possono essere inseriti automaticamente una valanga di altri dati, come la data di invio, il nome di chi spedisce, la email di chi ricevere, la data di iscrizione del cliente alla mailing list, etc…

 

Insomma, un Autorisponditore, una volta ben programmato, farà tutto il lavoro al posto nostro!

 

Ma quale Autorisponditore scegliere?

Online ne puoi trovare diversi, più o meno buoni, più o meno semplici e più o meno costosi…

 

Per esperienza ti invito a scegliere un autorisponditore professionale che ti garantisca stabilità e sicurezza, poichè la professionalità è indispensabile se vuoi ottenere buoni risutati!

 

Vediamo ora le principali tipologie di autorisponditori professionali che puoi trovare online.

Esistono autorisponditori a pagamento che, per farsi conoscere, offrono una versione ‘base’ gratuita ma molto limitata nelle funzioni (ad esempio consentono di creare una sola lista o accettano un massimo di 100 iscritti totali o permettono un massimo di 250 messaggi invabili in un mese o sono gratis solo per il primo mese). In questo modo, se il prodotto ti piace e ti trovi bene, quando avrai necessità di funzioni maggiori sarai obbligato a fare l’upgrade passando dalla versione base a quella a pagamento.

Ci sono poi gli autorisponditori offerti a costo zero, che per ‘autofinanziarsi’ sfruttano una cospicua parte del tuo messaggio per pubblicizzare i propri prodotti o quelli dei propri sponsor, ed inoltre inviano dei loro messaggi promozionali direttamente a te ed ai tuoi utenti. Questa pubblicità è invasiva e non ha niente a che fare con il tuo lavoro, ed agli occhi degli utenti della tua lista ti fa passare per una persona poco professionale e poco credibile.

Infine esistono anche autorisponditori a costo zero che inseriscono solamente alla fine del tuo messaggio una piccola nota tipo: “Servizio gratuito offerto da AEIOU” (quindi una pubblicità non invasiva e che non ‘cozza’ con il tuo lavoro). Questi hanno solo alcune limitazioni nell’uso ma non così ristrette come la versione ‘base’ di quelli a pagamento, quindi vanno benissimo per cominciare e/o con liste medio-piccole.

 

Ma allora quale Autorisponditore scegliere?

Beh, la scelta dipende solo da te, da che linea vuoi dare al tuo business e quale immagine vuoi che abbia di te la tua lista…

Noi stiamo usando due autorisponditori a costo zero, che permettono di creare sia newsletter sia sequenze di follow up, consentono di personalizzare il form di iscrizione chiedendo agli utenti quello che vogliamo e i nostri messaggi inserendo il nome dell’utente, offrono statistiche avanzate e tanto altro… tutto gratis!

Se vuoi dargli un’occhiata, questi sono i link: Comm100 e MailChimp

L’unica pecca è che entrambi i servizi sono in inglese, ma in italiano abbiamo trovato solo autorisponditori gratuiti che ‘farciscono’ i nostri messaggi con le loro pubblicità… e a noi non sono piaciuti! 🙁

Se per caso tu ne usi già o ne trovi uno valido in italiano, segnalacelo commentando questo post! 😉

 



Lascia un commento


I campi contrassegnati con * sono obbligatori.

Tutti i campi compilati saranno pubblicati, tranne l'indirizzo email.
 

   

Commento *